• Francesca Patanè

Berlin, Oct 2019




Pensieri e parole.


In un solo attimo c'è tempo, per sguardi e decisioni,

e silenzi e conferme. E tempo anche per mille indecisioni e cento rimpianti

ed altrettante esplosioni al petto e vuoti allo stomaco. Tempo per nuovi imbarazzi e celate insicurezze.

Ci sarà tempo per chiederti se posso osare,

per chiedere all'universo di sconvolgere il mio perpetuo e voluto naufragare.

E ancora non capire quanto è difficile e inevitabile abituarsi ai cambiamenti

e lasciarsi andare a nuovi turbamenti. Ci sarà ancora tempo per riconoscere i tuoi occhi e le tue mani,

per ritrovarti in un appuntamento mai chiesto,

in un luogo così caro e sempre funesto.


E di sicuro ci sarà tempo per i nostri arrivederci,

inghiottiti in un tramonto e liberati nel vento.

Ne sento già l'eco in questo prematuro freddo. Com'è possibile vivere l'inverno bruciando dentro. Come si fa a chiedere al tempo di svelarti uno spiraglio ma andare cauto e lento. Come hai fatto ad essere così sicuro di qualcosa che sicura non era. Adesso, apro le braccia per costruire nuovi ricordi,

e mi scontro e confronto con tutto quello di cui mi circondo. Non avere paura, tu. Tu, il sorriso in gola e i passi incerti, dimmi cosa senti.

Un'esplosione senza spiegazione.

E tu che nome dai a tutte quelle cose a cui non sai dare un nome.

Drop Me a Line. Ask Me Something.

C

 CONTACT

©2020 The Intimate Corner. By Francesca Patanè